Paure delle spose? Scopri se ce n’è qualcuna che ti appartiene (e come venirne fuori…)!

la-seminatrice-le-paure-delle-spose
La Seminatrice

NATURA e LUCI

Cara Sposa che hai deciso di leggere questo articolo, oggi voglio affrontare un argomento di cui forse non si parla abbastanza: le paure delle spose. Quando ci si accinge ad organizzare un matrimonio molti diversi aspetti possono emergere a creare ansia rovinando, del tutto o in parte il meraviglioso viaggio verso il giorno del sì.

Sono tanti anni ormai che seguiamo le spose, che ci scelgono come location per il loro matrimonio, ed ogni volta che cominciamo a conoscerci e chiediamo loro se c’è qualcosa e cosa che le preoccupa, invariabilmente vengono fuori delle paure.

La maggior parte delle paure, poi, a causa del fatto che non siete esperte del settore, finiscono per assumere dimensioni molto maggiori del reale e sembrarvi ingestibili.

Ed è per questo che avere accanto una guida esperta, che ti aiuti a capire come gestire la situazione e trovare soluzioni che ti aiutino a smaltire l’ansia, diventa una risorsa davvero importante.

Così oggi, partendo dalla mia esperienza provo a mettere nero su bianco alcune delle paure che le mie spose affrontano e vincono con più frequenza.

Paura della pioggia o delle condizioni meteo avverse

la-seminatrice-matrimonio-sotto-la-pioggia

Eccola qui la paura più grande e frequente delle spose che decidono di fare un matrimonio all’aperto. 

E se piove?

E se il mio matrimonio fosse rovinato dalla pioggia?

E se non potessi fare tutto ciò che ho programmato a causa della pioggia?

Se è vero che non è possibile prevedere con anticipo se il giorno del tuo matrimonio pioverà o meno, è altrettanto vero che ci sono degli elementi organizzativi che possono fare la differenza tra un matrimonio riuscito ed uno rovinato.

Intanto una cosa che puoi fare, per ridurre il rischio della pioggia, è certamente scegliere per sposarti un periodo che non sia naturalmente piovoso tipo l’inizio della primavera o l’autunno inoltrato. Opta per l’estate inoltrata e la probabilità di pioggia scenderà drasticamente.

Ok, detto questo però la stagione non ti assicura che non pioverà e invece quello che devi guardare è cosa si farà in caso che piova. 

Tecnicamente si chiama piano B ed è il programma che prevede come verrà modificato il tuo evento se dovesse piovere.

Per caso istintivamente hai pensato: “devo avere una location con una sala!”?

Be’ è normale! Questo è il primo pensiero di ogni sposa preoccupata per la pioggia!

Ma è proprio, proprio, davvero, davvero la risposta giusta? 

Si, certo, per accogliere un matrimonio in un giorno in cui potrebbe piovere è importante che ci siano delle zone al coperto (tecnicamente si chiamano aree protette) dove gli ospiti possano viversi agevolmente il matrimonio senza bagnarsi in caso piovesse, ma…

…se non piove o se smette di piovere? 

Se la tua location ha solo spazi all’interno o non è organizzata per riportare fuori il matrimonio in caso di sole splendente, rischi che il tuo matrimonio venga rovinato proprio dal proposito di volerlo proteggere dalla pioggia!

Provo a spiegami meglio con un esempio.

Ti sposi a luglio alle 18:00 e le previsioni meteo dicono che alle 16:00 ci sarà un fronte piovoso della durata di circa 1h. Alle 16:15 inizia a piovere e alle 17:30 smette di piovere ed il cielo si riapre (situazione frequentissima in estate)

Come si comporta la Location Classica

Ti avverte che a causa della pioggia sta provvedendo a mettere in protezione il tuo matrimonio.

  • Posiziona i buffet dell’aperitivo all’interno
  • Posiziona la sala all’interno
  • Posiziona la cerimonia all’interno
  • Forse ti fa fare il taglio torta fuori

Insomma, nonostante che il tempo si sia rimesso farai un matrimonio completamente al chiuso.

Come si comporta la Location Giusta

  • Posiziona i buffet dell’aperitivo in protezione (da noi sotto una bella vela) prima che piova ma li risposta fuori appena smette di piovere.
  • Il pranzo o la cena sono sotto la vela grande che protegge naturalmente da pioggia e/o umidità. Ossia il piano A e B coincidono! Sempre in una sala aperta, che affaccia su una esuberante natura, ti troverai!
  • Posiziona la cerimonia in protezione ma ha lo staff pronto a ritirarla fuori anche 5 minuti prima dell’inizio. Perché, se vuoi sposarti nella natura, è meglio farlo mezz’ora dopo, aspettando che spiova, piuttosto che fartelo fare dentro una sala!
  • Il taglio torta lo farai fuori dove avevi progettato o in protezione solo se serve!

Insomma, se come accade spesso il piovasco passa e va, la location giusta sa come salvarti il matrimonio riportandolo fuori!

Ti faccio ora riflettere su un altro piccolo particolare. Sai che d’estate è più probabile che NON piova rispetto al contrario? Se opti per una location che tende a metterti in protezione se il meteo dà un’allerta ma poi non ti riporta fuori quando si scopre che non pioverà allora sì che rischi di trovarti davvero nei guai!

Organizzazione anti-pioggia

Ma torniamo un attimo ad affrontare il tema della pioggia dal punto di vista organizzativo.

Essere abituati a gestire eventi all’aperto ci ha insegnato parecchie cose in tema di pioggia e fatto in modo che nel tempo ci strutturassimo per avere una soluzione a molte esigenze.

  1. Essere una stazione meteo internazionale. Può fare la differenza per conoscere la dimensione e la durata di un fronte piovoso. Non possiamo impedire che piova ma possiamo conoscere con maggiore accuratezza l’entità e la durata e quindi quali azioni correttive ci sono da apportare!
  2. Ombrelli di cortesia (tanti). Specialmente se il fronte piovoso arriva un po’ inaspettato o termina poco prima dell’inizio della cerimonia, dagli alberi potrebbero cadere delle goccioline e, per gli ospiti, trovare un ombrello a disposizione per potersi proteggere diventa una cosa davvero importante.
  3. Dove mettiamo cosa. Una parte importante della progettazione del matrimonio che facciamo con gli sposi è decidere cosa si mette dove in caso di bel tempo. Ma la family prima dell’evento fa sempre una riunione per affrontare le azioni necessarie per il piano B in modo da essere pronti all’azione in caso servisse
  4. Doppia postazione per la cerimonia. Se le previsioni danno pioggia vicino all’ora della cerimonia, la family predispone tutto in doppio (in cattedrale ed in protezione) in modo da poter decidere all’ultimo dove fare la cerimonia. Con questo metodo abbiamo fatto in protezione solo 3 matrimoni su oltre 150!
  5. I laterali della vela. Non tanto per proteggere dalla pioggia quanto piuttosto da eventuali temperature che scendono, in caso di condizioni meteo che lo richiedono, le vele vengono corredate da laterali che è possibile discendere chiudendo del tutto la sala, su richiesta di sposi e/o ospiti.

Tutto questo ci aiuta a poterti garantire il miglior risultato possibile in caso di pioggia o meno.

Tutto ciò ti rassicura un po’?

Paura della noia e dei momenti morti

L’essere stati a molti matrimoni in cui ci si è annoiati fa della paura della noia la seconda più frequente paura delle coppie che ci vengono a trovare.

Ma cosa rende un matrimonio noioso, te lo sei mai domandata?

Eh si perché è dal comprendere cosa lo rende noioso che parte la strada per evitare che ciò accada anche al tuo!

Ripensando a qualche matrimonio a cui sei stata, cosa ne ha reso divertente uno e noioso un altro? Certo la brigata degli amici ed invitati può fare la differenza ma è davvero solo quello?

A questa domanda 11 spose su 10 rispondono che la chiave per un matrimonio divertente è nella musica azzeccata. Se la band o il DJ sono bravi e sanno coinvolgere allora la festa riesce bene altrimenti no.

In realtà se è vero che un bravo animatore riesce a far divertire gli ospiti è altrettanto vero che questo potrebbe non bastare o risultare anche controproducente.

Ma procediamo con ordine.

matrimonio-divertimento-organizzazione

I tipi di animazione

  1. Per far divertire le persone ci sono due tipi di animazione:

    ✔️ L’animazione attiva

    ✔️ L’animazione passiva

    L’animazione attiva è quella dell’animatore che coinvolge gli ospiti a partecipare alle attività creando di fatto un movimento che fa festa e diverte. Attenzione però a trovare professionisti bravi che sappiano rimanere nelle righe senza diventare molesti per gli ospiti!

    L’animazione passiva è così detta perché non fa nulla per obbligare gli ospiti a partecipare ma sta lì pronta ad essere usata se uno o più ospiti hanno voglia di partecipare. Un esempio? Il caricaturista.

    Un caricaturista non andrà mai da un ospite a dire: “vieni qui e fatti fare la caricatura!” Semmai sarà l’ospite con i suoi tempi a decidere se e quando farsela fare. Potrà partecipare come soggetto o solo ammirando l’arte del creatore ed in ogni caso avrà qualcosa da fare che sia totalmente rispettoso dei tempi e dei modi dell’ospite.

    E cosi via a cartomanti, maghi, giochi come il biliardino, il genga gigante, il lancio del sacchetto tutte attività perfette all’aperto che creano facilmente divertimento ed evitano i tempi morti!

    Un’ultima considerazione non meno importante: sai che la location stessa può fare la differenza fra un matrimonio divertente ed uno noioso? Eh si perché se si sceglie una location dove il format è sempre lo stesso, visto e stravisto in mille matrimoni, la probabilità che gli ospiti si annoino aumenta considerevolmente mentre se la location è diversa, e presenta magari tanti diversi scenari tutti da esplorare, allora sarà il senso di sorpresa e scoperta a venirvi in aiuto!

    Qui da noi diciamo spesso che a La Seminatricec’è sempre qualcosa da fare anche quando non c’è niente da fare” perché con i suoi 8 ambienti ricchi di architetture naturali ogni ospite vive un’esperienza unica ed indimenticabile

Paura di perdere i pezzi e dimenticare qualcosa

E se mi dimentico qualcosa? E se c’è qualcosa che devo considerare e invece me ne dimentico? E se non lo so fare?

Questi i dubbi e le paure che accomunano molte spose riguardo l’organizzazione del matrimonio.

Se sei maniaca del controllo, per paura di tralasciare qualcosa, passerai tanto tempo su internet a cercare le liste delle cose da fare per verificare che tutti gli elementi siano anche presenti nella lista che hai composto tu, guardando quelle che hai trovato prima. Ma per quanto ad un certo punto la tua lista si stabilizzi non ti senti sicura ed hai paura che manchi qualcosa.

Se invece sono la famiglia o il lavoro che ti lasciano poco tempo a disposizione, la paura di dimenticarsi qualcosa potrebbe, piuttosto, essere legata a questo aspetto. Meno tempo libero hai per pensare ai mille e uno aspetti del matrimonio più andrai in ansia per questo all’avvicinarsi del matrimonio.

Che fare allora per essere sicura di non dimenticare niente?

La risposta è una sola. Farsi guidare da chi ha più esperienza di te.

Farsi guidare a trovare soluzioni, a dettare i tempi, a darti indicazioni, a presentarti i risvolti delle varie scelte che dovrai affrontare, ad aiutarti a selezionare i fornitori ma soprattutto ad ascoltare quelli che sono i tuoi desideri ed aiutare a far si che il tuo matrimonio li rispetti appieno.

I nostri wedding project sono incontri che hanno proprio lo scopo di “battere i tempi” e farvi fare le cose giuste al momento giusto. Né troppo prima né troppo tardi. Vi ricordiamo noi quando dovete affrontare la burocrazia del matrimonio, vi aiutiamo a definire la cerimonia, vi aiutiamo a scegliere il banqueting, vi aiutiamo a trovare i fornitori giusti, vi aiutiamo a definire la paletta colori, il mood e gli addobbi floreali, vi aiutiamo a scegliere l’apparecchiatura, vi aiutiamo a trovare una soluzione alle vostre esigenze. 

In altre parole vi aiutiamo a costruire il vostro matrimonio come voi lo desiderate.

Sapere tutto ciò non ti sentire più tranquilla?

matrimonio-wedding-planner-organizzazione

Paura di problemi durante il matrimonio

Che succede se durante il matrimonio accade un imprevisto? Chi lo risolverà?

Questa paura è molto presente nelle coppie che decidono di organizzare il proprio matrimonio da soli e senza aiuto in una location che non offre supporto.

E allora si che questo caso può diventare una bella rogna. Se non c’è nessuno a prendersi cura del problema e cercare una soluzione quello che accadrà è che il maitre di turno verrà da voi sposi a chiedere come volete che sia risolta questa o quella difficoltà. E allora addio all’atmosfera rilassata e divertente della festa.

Come salvare la festa se ci sono problemi

Ma c’è una soluzione anche a questo problema: avere un coordinatore del matrimonio che sia responsabile dell’evento e non solo sappia come esso si deve svolgere momento per momento, ma anche cosa fare in caso di imprevisti. Che trovi tra le soluzioni possibili quella migliore per la coppia e che sia dunque in grado di intervenire.

Non sai quante volte, la mattina dopo il matrimonio, raccontiamo agli sposi l’imprevisto che è successo del quale loro non si sono assolutamente resi conto… Dal pasticcere scelto dallo sposo che ha consegnato la torta sbagliata, all’ospite che ha perso i pantaloni nel fiume ed è stato necessario andarli a recuperare. Oggi sono aneddoti ma se non ci fosse stato qualcuno in grado di intervenire avrebbero potuto rovinare il matrimonio…

Paura di non soddisfare le aspettative degli ospiti in termini di comfort e intrattenimento

Se per te i vostri ospiti sono importanti quasi quanto voi – o magari di più – allora la possibilità che non si trovino bene o che possano essere a disagio durante il vostro matrimonio può essere una preoccupazione capace di non farti dormire di notte. 

La paura di non soddisfare le aspettative degli ospiti può manifestarsi in diverse forme. Potresti chiederti se la location sia comoda e accogliente per tutti, se il cibo e le bevande siano all’altezza delle aspettative, se il programma di intrattenimento sia coinvolgente e divertente per tutti i presenti.

Una family che accoglie gli ospiti

Ed è per questo che avere una family a disposizione pronta a coccolare e viziare tutti i tuoi ospiti, pronta a trovare rapidamente una soluzione ad ogni loro esigenza è un valore che non ha prezzo. 

Chi meglio di una family può far sentire a casa accolto e coccolato un elemento della tua famiglia?

E durante il tempo in cui si progetterà il tuo evento, ognuna delle tue preoccupazioni troverà una soluzione ed una risposta perché è questo lo scopo finale e ultimo dei wedding project.

Paura di non riuscire a personalizzare l’evento secondo i propri gusti e preferenze

Mamma o Suocera nei paraggi? Ahi Ahi Ahi Ahi!

Scherzi a parte, una delle preoccupazioni che ci capita  di ascoltare, più frequentemente di quanto si pensi, è quella di non riuscire a personalizzare il matrimonio secondo i propri gusti a causa dell’intrusione nell’organizzazione del pensiero mammaceo (o suocerifero).

Partiamo da una considerazione di base: le mamme quando intervengono lo fanno col cuore sperando di aiutare la figlia o la nuora a realizzare il matrimonio perfetto. La problematica, però, quando emerge, è dovuta all’insieme di due dinamiche: la prima è che la loro esperienza è legata ad un tipo di evento (spesso il ristorante) che oramai non si fa più, la seconda, invece proprio dal tipo di relazione madre figlio per cui, per quanto adulti possiamo essere diventati, restiamo sempre i loro bambini e quindi automaticamente in una qualsivoglia discussione la loro opinione è per forza quella giusta rispetto a quella dei loro piccoli, perché sono loro i genitori!

Se nella tua famiglia non accadono queste dinamiche siine grata perché situazioni del genere, particolarmente perché legate alla sfera affettiva, possono diventare davvero molto stressogene.

Ma se invece ti sei riconosciuta in questa situazione ti starai domandando come fare a venirne fuori e non fare il matrimonio che vuole qualcun altro senza generare malumori o tensioni.

La soluzione triangolare

La soluzione che abbiamo trovato nel tempo, e che si rivela ogni volta molto efficace, è quella di passare dalla relazione a due al triangolo. No, non ti sto proponendo cose strane ma solo di appoggiarti ad una figura professionale, esperta di matrimoni, a fare da mediatore.

La nostra promessa alle coppie che si sposano da noi è quella di aiutarli a realizzare il LORO matrimonio dei sogni. Tutti noi del team dei planner abbiamo dunque ben chiaro che i desideri degli sposi vengono prima di tutto e quindi, grazie a degli incontri nei quali vengono coinvolte anche mamme e suocere, le aiutiamo a comprendere come proprio la soluzione x (guarda caso proprio quella desiderata dalla sposa) sia la soluzione migliore per realizzare l’evento perfetto.  Ma detto da una wedding planner come me, che faccio eventi da svariati anni, con decine e decine di matrimoni alle spalle, e che sono un’esperta dei matrimoni all’aperto nella natura, tutto ha un peso diverso sia legato alla competenza che alla mancanza della relazione madre figlia.

Be’ detto così potrebbe sembrare che la mia posizione sia: “si fa così perché lo dico io che sono esperta!” ed ovviamente anche no. 

Ricordati sempre quello che ho detto all’inizio di questo capitolo sulla paura del non riuscire a realizzare il proprio matrimonio: le mamme, quando intervengono, è perché vogliono aiutare non perché vogliono fare i bastian contrari! 

Si tratta dunque di ascoltarle, ascoltare le loro preoccupazioni e spiegare perché la soluzione A è meglio della B, quali sono le controindicazioni in un caso o nell’altro in modo che possano convincersi che quella scelta della sposa non sia un capriccio della figlia ma davvero la soluzione giusta.

E devo dire che negli anni non ho ancora incontrato una mamma che abbia alzato barriere che non sia stato possibile aggirare o scavalcare o semplicemente far sciogliere.

Se hai una mamma più presente di quanto vorresti avvaliti della consulenza esterna di una wedding preparata che sappia stare al tuo fianco, sarà davvero una salvata. 

Paura di non trovare fornitori affidabili e di qualità per i servizi aggiuntivi necessari.

matrimonio-food-organizzazione

Già il tema fornitori del matrimonio si rivela spesso abbastanza scottante.

Eh si perché se vai sul famoso portale dei matrimoni e cerchi una qualunque voce il rischio – che è poi una certezza – è che di fornitori per fare una certa attività ne troverai parecchi. Come fare a valutare quale possa essere quello giusto per voi? Come fare ad essere sicuri che il livello qualitativo sia adeguato?

Hai ancora in memoria dei matrimoni a cui hai partecipato dove hai mangiato malissimo e hai paura che possa accadere anche al tuo?

Non hai tutti i torti perché nel mondo del matrimonio, come invero in tutti i settori, ci sono professionisti bravi e aziende serie così come gente inventata e aziende inaffidabili e, da esterni come siete voi, riuscire a distinguere tra le due categorie non è affatto facile.

Perché un professionista o un’azienda la vedi sul campo, la vedi da come lavora, da come si attiene alle regole o se vuole fare di testa sua (anni fa abbiamo avuto un banqueting portato dagli sposi ed oggi in black list, che per non rispettare i limiti di assorbimento della corrente ha fatto saltare la luce quattro volte durante il matrimonio), dal livello di aiuto e collaborazione che si aspetta e che da, dal prodotto che produce ma ancora di più dalla costanza dei risultati (eh si perché se due volte cucini alla grande ed altre tre invece è immangiabile per noi sei, e resti, inaffidabile e dunque vai in black list.)

Black list e white list dove starà il tuo fornitore?

La nostra soluzione a questo problema, l’avrai capito leggendo, è l’aver introdotto una black list di fornitori che lavorano male per i quali i cancelli della tenuta sono interdetti, ma anche aver cominciato a tenere traccia di quelli che lavorano bene, una white list che da sicurezza alla coppia che pescando li dentro i loro fornitori potranno andare sul sicuro.

Se libertà è da sempre uno dei nostri valori, per cui ogni coppia che sposa da noi è libera di scegliere il fornitore che desidera (purché non in black list), è anche vero che questo lasciarvi liberi a volte genera ansia. Grazie ad un wedding project dedicato alla scelta dei fornitori vi aiutiamo a selezionare i nomi che possono andare bene per voi limitando quindi i giri a vuoto e le perdite di tempo.

Paura di non riuscire a coordinare efficacemente tutti gli aspetti dell’evento.

Paura questa che appartiene molto alle spose che vogliono fare tutto loro, ossia le spose fai da te. E hanno ragione ad essere preoccupate se non hanno un aiuto esterno che coordini tutti i fornitori che intervengono durante il matrimonio ed il successivo ricevimento.

Sei tra quelle spose che si rendono conto che ci sono tante attività da seguire e quindi cominciano ad assegnare compiti a mamme, amiche, testimoni e damigelle nella speranza che qualcuno segua quel particolare aspetto?

In questo caso se sei preoccupata, te lo dico chiaro e tondo, fai bene.

Coordinare la Time-Line dell’evento

Tecnicamente questa attività del matrimonio si chiama “coordinare la time line dell’evento” ossia controllare e fare in modo che tutto quanto pianificato scorra fluido come l’acqua in un ruscello. Serve esperienza, serve competenza, serve stare sul pezzo, serve un team, serve collaborazione insomma servono un sacco di cose che una persona cara, per quanto volenterosa, non è detto che abbia ( e nella stra-maggioranza dei casi non ha).

Senza considerare che se chiedi alla mamma o ad un’amica di occuparsi di qualcosa che richiede tempo, esse perderanno una parte della tua festa, non potranno stare con te per fare il lavoro che dovrebbe fare il coordinatore del matrimonio con il suo staff. Sei sicura che sia la cosa giusta da fare? Sei sicura di volerle privare di momenti importanti affidando loro compiti da eseguire durante il tuo matrimonio?

Il coordinatore un elemento fondamentale

Da noi l’attività di coordinamento durante l’evento è sempre ben presidiata proprio perché sappiamo come questa sia una fondamentale per la riuscita del matrimonio. 

  • È grazie al coordinamento delle installazioni che l’angolo scenografico con ventagli, lacrime di gioia, conetti ed accessori vari sarà pronto prima della cerimonia e reso disponibile agli ospiti con un sorriso.
  • È grazie al coordinatore ed allo staff del matrimonio che la cerimonia segue il suo andamento perfetto e le persone non staranno tutto il tempo con i conetti dei petali in mano ma li riceveranno al momento opportuno.
  • È coordinando il DJ con il maitre che si evita che per farvi ballare prima della cena arrivi a tavola la pasta scotta
  • …e potremmo andare avanti per giorni su questo tema per le tante attività che serve coordinare.

 

A la Seminatrice tu scegli, decidi, progetti e pianifichi e noi facciamo in modo che tutto vada esattamente come lo desideri.

E con ciò concludo questo lunghissimo articolo. In realtà ci sono altre paure degli sposi che ci capita di incontrare ma se la tua non è tra quelle elencate sopra, scrivici su info@laseminatrice.it che proviamo ad aiutarti.